Foto in alta definizione: perché?

Vuoi avere un ricordo del tuo matrimonio che sia all’altezza dell’evento e scalabile in più formati? Proprio per questo è importante ricevere dal fotografo i file digitali delle tue foto in alta risoluzione.

Dare un servizio per scontato è un grave errore. Specialmente quando in gioco c’è una posta così alta.

Troppo spesso l’attesa per il servizio fotografico dei novelli sposini si trasforma in una delusione, che li costringe ad accontentarsi di un formato con dei limiti, oppure a pagare un extra imprevisto. E una sorpresa del genere è l’ultima cosa che vuoi quando ti stai ancora riprendendo dal costo del matrimonio.

Infatti sono pochi gli studi come Fotografi degli Sposi che offrono questo servizio gratuitamente, come parte del pacchetto scelto dai clienti.

Chiedere è sempre l’arma migliore: e dovresti farlo, perché avere le foto del matrimonio in alta risoluzione è un benefit da non sottovalutare.

<h3>Cosa vuol dire avere le foto di matrimonio in alta risoluzione</h3>

Ricevere dal proprio fotografo professionista le foto di matrimonio in alta risoluzione comporta una serie infinita di vantaggi. Soprattutto in termini di scalabilità e possibilità.

Prima di tutto perché permette di sviluppare le fotografie in più formati di stampa: anche quelli più grandi. Più aumentano le dimensioni, più è fondamentale una risoluzione alta. Altrimenti il risultato trasformerà un bel ricordo in un pasticcio.

In secondo luogo, oggi oltre al formato esistono svariate possibilità che lasciano pieno spazio alla tua creatività. Dalla scelta delle carte fotografiche, alla produzione del tuo album in totale autonomia, fino alla pubblicazione e all’invio di stampe fotografiche online da regalare agli amici e ai parenti. Ma puoi anche farle sviluppare su canvas o altri supporti insoliti.

Quello che conta più di tutto è che sei tu ad avere i file digitali ad alta risoluzione. Questo vuol dire essere libero in ogni momento di fare stampare le tue foto come vuoi. E se sei un appassionato di fotoritocchi, l’alta risoluzione ti permette di modificare le immagini su Photoshop, per creare tu stesso gli effetti che preferisci.

<h3>Foto digitali in alta risoluzione: devono fare parte del pacchetto?</h3>

Questa è una delle prime domande che dovresti fare al tuo fotografo di matrimoni. Sul momento puoi non rendertene conto, ma credimi: in futuro avere le foto in formato digitale e ad alta risoluzione ti tornerà utilissimo.

Purtroppo non è raro trovare studi fotografici che chiedono un costo extra per le fotografie in originale. Questo perché non è un servizio previsto e quindi gli viene associato un tempo supplementare.

È bene assicurarsi che non sia il caso del fotografo che hai scelto tu, o quanto meno di prendere in considerazione anche questa spesa aggiuntiva quando valuti il preventivo.

Una cosa è certa: le foto del matrimonio ad alta risoluzione in formato digitale non devono essere considerate un optional. Sono un must!

Ecco perché il nostro studio Fotografi degli Sposi offre solo prezzi all inclusive. Ovvero sono sempre comprensivi di Iva e fattura, oltre a prevedere i file in digitale delle tue foto. Così diventi tu padrone del tuo servizio di nozze.

Inoltre, i pacchetti che offriamo sono tutti personalizzabili: il ché significa che puoi comporli a tuo piacimento, in base a quello che vuoi. Per esempio puoi aggiungere il video di matrimonio in un pacchetto che non lo prevede, sostituendolo a un altro servizio che non ti interessa. Si tratta anche di una soluzione per risparmiare molto!

<h3>Nozioni specifiche sul tema, per gli appassionati di fotografia</h3>

Come abbiamo detto, uno dei principali vantaggi di avere le fotografie di matrimonio in formato digitale e ad alta risoluzione, sta proprio nella possibilità di modificarle su Photoshop.

Proprio questo infatti – firmato mamma Adobe – è il boss dei boss di tutti i programmi grafici per l’elaborazione delle fotografie.

In particolare esiste un effetto che si sposa – già che siamo in tema – perfettamente con gli scatti di un matrimonio. Si tratta del filtro film, ovvero quella tonalità un po’ vintage che va molto di moda adesso.

Innanzitutto occorre aprire la foto su Photoshop. A questo punto vai in livello > nuovo > ok.

Ora vai nella finestra dei colori a destra e imposta 250 R, 220 G, 280 B, oppure scrivi fadcb4. Dategli un’opacità di massimo 10%.

Seleziona di nuovo il livello della foto e vai in livello > regolazioni > curve. Seleziona il punto estremo in basso a sinistra e nel menu a tendina seleziona i tre colori impostando come output rispettivamente: rosso 10, verde 40 e blu 100.

Ora vai in livello > regolazioni > luminosità/contrasto e aumenta la luminosità di 5 e il contrasto di 30. Torna in curve e imposta 5 come output del rosso, 20 verde e 50 blu. Poi di nuovo in luminosità/contrasto e imposta la prima a -5 e il contrasto a 30.

Fatto!