Riprese dal cielo: i droni nella fotografia di matrimonio

Ripresa Aerea Con Drone

Quello che ieri apparteneva a un romanzo di fantascienza, oggi è realtà: usare i droni nella fotografia di matrimonio è diventato possibile e ha aperto un nuovo ventaglio di possibilità creative.

Dal lancio del riso fuori dalla chiesa (o dal comune, in caso di unioni civili) alla location del banchetto di nozze, un drone dotato di fotocamera offre un punto di vista diverso e assolutamente suggestivo da cui fotografare la tua cerimonia.

Perché e quando usare un drone al matrimonio

Il drone (ufficialmente aeromobile a pilotaggio remoto) si presta perfettamente per determinate riprese durante il matrimonio. Da un lato perché arriva dove il fotografo di matrimonio non può (no, non sappiamo volare), dall’altro perché rappresenta un supporto in più.

Innanzitutto, avere una fotocamera volante rende possibile scattare delle fotografie o filmare le nozze da una prospettiva altamente panoramica, oltre che originale.
Basti pensare a una cerimonia nuziale che si svolge in una location con una vista particolarmente scenografica. Ad esempio su una scogliera o in mezzo a una bellissima campagna.

Si tratta di immagini che – se catturate – aggiungono quel qualcosa di unico al tuo album di matrimonio. Una piacevole sorpresa per chiunque lo sfogli: perché in pochi si aspetterebbero di vedere le nozze riprese dal cielo.

E questo vale anche per il video di matrimonio, che grazie all’uso del drone sarà arricchito di alcune riprese aeree davvero mozzafiato.

In fondo, come ben sai, tutti gli sposi investono molto tempo nella scelta del posto dove festeggiare le proprie nozze, e questo è un modo per valorizzare tanto la location quanto il loro impegno. Ma non è tutto.

Usare il drone nella fotografia di matrimonio è un aiuto in più per noi fotografi professionisti. Sì, perché ci sono momenti in cui dobbiamo concentrarci su dei dettagli importanti e questo non ci dà la possibilità di fare sempre riprese e fotografie panoramiche.

Infatti, per ottenere lo stesso risultato di un drone dovremmo cercare un punto rialzato e piuttosto lontano da cui scattare le fotografie. Solo che – come puoi facilmente immaginare – questo non è sempre possibile e, soprattutto, richiederebbe parecchio tempo. Tempo durante il quale dovremmo allontanarci dagli sposi e dal “cuore” della cerimonia, rischiando così di perdere dei momenti importanti che ogni coppia di sposi vuole nel proprio album.

L’esempio più lampante è il momento in cui gli sposi escono dalla chiesa. Si tratta del passaggio dalla cerimonia seria e istituzionale alla celebrazione vera e propria con amici e parenti che si lasciano andare.
In questo caso i fotografi di matrimonio sono impegnati a fotografare le firme degli sposi, dei testimoni e del Don, oppure gli altri invitati che si preparano ad accogliere i nuovi sposini in strada. Tra cuori disegnati con il riso, bambini che corrono e giocano, persone che si preparano al lancio del riso e amici che organizzano degli scherzi, quelli che precedono l’uscita degli sposi dalla chiesa sono istanti di grande gioia.

Per non parlare di quando poi finalmente arrivano gli sposini: una vera e propria esplosione di festa.
Come avrai capito, questi sono momenti bellissimi da riprendere nel dettaglio, ma il fotografo di matrimoni non può più di tanto averne una visione d’insieme e panoramica. E allora ecco che usare un drone per la fotografia di matrimonio torna utilissimo, perché ci permette di avere delle fotografie o il filmato dell’intera piazza pervasa dai festeggiamenti e dall’allegria degli invitati.

È sempre un buon momento per usare i droni nella fotografia di matrimonio?

Ora che sai perché è importante usare un drone per fotografare il tuo matrimonio, lascia che faccia chiarezza anche su quando invece non è possibile (o non conviene) farlo.

Innanzitutto, l’uso dei droni è subordinato al contesto in cui si svolge la cerimonia o il banchetto di nozze. Per esempio, un matrimonio in centro città lo rende già impossibile per motivi di sicurezza e di praticità.

In secondo luogo, devi considerare anche che in casi specifici il drone può essere percepito come invasivo. Vuoi per il rumore, vuoi per la distrazione che ne può derivare, sconsiglio di usarlo nei momenti più delicati come lo scambio degli anelli all’aperto o durante il momento del brindisi con discorso.

Al di là di questi piccoli accorgimenti, ti assicuro che usare i droni nella fotografia di matrimonio permette di ottenere dei risultati davvero sorprendenti, che renderanno il tuo album di nozze ancora più unico e speciale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *